Volevo fare il giornalista

Perché lo faceva mio padre. Aveva una vecchia Lancia con un pomello strano sul cambio, vintage prima del vintage, puzzava di sigaro e carta stampata.

Volevo fare il giornalista perché da piccolo a scuola mi avevano fatto un applauso per un tema scritto la notte prima con mia madre.

Perché ho sempre parlato tanto, e raccontavo cose e cose, magari male, magari troppo.

Perché alle medie tornando da una gita a cercare castagne, avevo visto in tv alla sera che avevano anmmazzato Giovanni Falcone e io non riuscivo più a spegnere la tv.

Volevo fare il giornalista perché scrivere mi piaceva, pensavo pure di saperlo fare.

Perché quando ho cominciato, raccomandato per collaborare a zero lire, mi sono pure sentito importante, poi presuntuoso, poi ridimensionato, poi persino arrivato a un certo equilibrio, né troppo di qua né troppo di là.

Volevo fare il giornalista perché di quei politici non ne potevo più, senza palle di qua, arraffoni di là. Perché vedere la gente che mangia a sbafo, pure al primo buffet che ti capita, mi ha sempre fatto venire il vomito e l’articolo avrei dovuto scriverlo su quegli scrocconi, e non ricopiando sul pc i propositi del parlatore di turno.

Perché è sempre meglio che lavorare, dicono i vecchi colleghi.

Perché la domenica chi non va in chiesa e allo stadio, non ha mai nulla da fare.

Volevo fare il giornalista perché pensavo di avere qualcosa da dire, ora magari non più.

Adesso è come in guerra, ogni giorno un giornale chiude e le redazioni vengono risucchiate nel gorgo.

Alcuni non lo accettano, altri hanno già cambiato disco vedendo l’aria che tira da anni e che ora pare avvelenata, forse qualcuno la scamperà.

Ma il destino è segnato, la sentenza c’è già.

Leave a comment

Filed under letti sul web

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s