il nuovo sito de l’informazione / lo scheletro

Lo start up è previsto in questi giorni, e già da subito vedremo se le aspettative verranno soddisfatte. In ogni caso, dietro alla progettazione del nuovo sito de l’informazione, che troverete online a breve, c’è una riflessione su cosa debba essere oggi un portale d’informazione.

Il primo punto riguarda la struttura. L’inserimento delle notizie è stato pensato come in un grafico di assi cartesiani, con le città in ascissa e le tematiche sull’ordinata. Tutte le combinazioni tra città e temi, generano Entry Page differenti in una struttura a piramide (homepage, hp di città, hp di tematiche, hp di città/tematiche). Ciò aumenta la segmentazione dei contenuti e la targetizzatione del pubblico. Chi vuole può scegliere il tema (o la città) che gli interessa e informarsi solo su quello.

Il secondo punto riguarda la diffusione. Tutti i contenuti sono agganciati a feed rss, che li esportano in base ai temi o alle città di appartenenza. Chi usa aggregatori feed, si può abbonare (ovviamente è gratis) a un flusso (o più di uno) di contenuti e tenersi aggiornato solo su quello (i).
Ciascuno di questi feed rss, in base al tema e alla città, viene poi immesso nei motori di ricerca, negli aggregatori di notizie e nei social network. Anche in questi casi, tramite title, tag e category, il portale riversa nei contenitori target della rete contenuti de l’informazione che cercano di rintracciare potenziali lettori lì dove i naviganti vanno di solito.

Segmentazione e frammentazione sono parole chiave del progetto. Il nuovo sito aggrega contenuti e al contempo li esporta al proprio esterno posizionandoli in luoghi dove potenzialmente c’è interesse alla lettura. E’ un modello di giornale 2.0, nel quale ha sì un peso importante l’homepage (che poi è il giornale stesso), ma ha pari rilevanza la capacità del giornale di lanciare contenuti negli ambienti predisposti alla lettura e potenzialmente interessati. Come se fosse una stazione ferroviaria da cui partono gli articoli minuto per minuto.

E’ una questione cruciale, perché incide su uno degli storici e irrisolti problemi dei giornali: la distribuzione

1 Comment

Filed under letti sul web

One response to “il nuovo sito de l’informazione / lo scheletro

  1. Paolo

    Mauro. Progetto complesso e completo … ti faccio una domanda ma una novità per essere tale in cosa è differente rispetto al resto? Come se a questo punto mi mancasse la app che rappresentasse il vero senso della novità. Il sito è la madre di tutte le notizie, il sistema intercetta negli ambiti dei lettori. La differenza è come le vivono le notizie i lettori. E’ curioso come il web 2.0 possa trasformare le cose in viral marketing. Ovvero cosa succede da Share this in avanti.
    Ciao Paolo

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s