Sui rifiuti ci sarà il codice a barre

I rifiuti del futuro avranno un aspetto hi-tech. Fra qualche anno ci ritroveremo con dei codici a barre sulle buste della spazzatura che serviranno a calcolare la quantità della differenziata e quantificare lo sconto sulla tariffa. Tot sacchi, tot sconto. E quel futuro non pare poi neppure così lontano visto che come spiega l’assessore provinciale all’Ambiente Emanuele Burgin, tutto ciò si potrà fare nelle stazioni ecologiche. «L’obiettivo – aggiunge – è quello di incentivare comportamenti virtuosi, come ad esempio in tema di tariffa puntuale, che verrà calcolata pesando i rifiuti». Il problema grosso, come su altri aspetti del tema, è sull’area di Bologna dove le stazioni ecologiche sono soltanto due. «Ne nascerà una terza a Borgo Panigale – annuncia l’assessore – e ci sono in ogni caso 10 milioni di euro che serviranno per nuove aperture, in modo tale da creare un sistema che vada a regime al più presto».

Leave a comment

Filed under letti sul web, vecchi articoli su l'informazione - ildomani

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s