Un ricettario per gli avanzi della tavola

La frittata di spaghetti e le crocchette di pollo, la ‘paneda’ e le polpette del giorno dopo, la salsa di finocchio e la torta di pane al formaggio. Viene da Parma la soluzione per imparare a riciclare anche a tavola, e quelli appena citati sono solo alcuni dei piatti suggeriti dal “Ricettario degli avanzi”, realizzato da Enìa con la collaborazione dell’Accademia Barilla, una collezione di piatti che si possono realizzare utilizzando gli scarti di cucina del giorno prima.
Creato in collaborazione con Regione Emilia-Romagna, Provincia di Parma e Comune di Parma, Ato2, il ricettario è parte del progetto “Anche a tavola si può…” presentato in occasione della Settimana europea della riduzione dei rifiuti 2009.
<Ridurre i rifiuti significa consumare meglio – spiega l’assessore regionale all’Ambiente Lino Zanichelli – utilizzare e recuperare il più possibile, e quindi ottenere anche un buon risultato economico. Questa iniziativa è molto utile perché investe le abitudini alimentari e aiuta a guardare all’ambiente partendo da se stessi>.
Il progetto “Anche a tavola si può….” si realizzerà nel corso del 2010 coinvolgendo oltre 170mila famiglie della provincia di Parma e prevede anche un pieghevole di buone pratiche sull’uso dell’acqua del rubinetto.

Tornando al “Ricettario”, <è un’idea che abbiamo realizzato insieme all’Accademia Barilla – ha detto il presidente di Enia Andrea Allodi – che ha progettato nuove ricette perché parte del cibo non vada sprecato e sia riutilizzato, come del resto si faceva anni fa ritengo che sia un modo intelligente per sensibilizzare la popolazione sulla gestione dei rifiuti, uno dei temi fondamentali della nostra epoca. La riduzione è un passo decisivo per la soluzione del problema che non vede solo la raccolta differenziata ma anche una nuova sensibilità di noi cittadini>.

Leave a comment

Filed under letti sul web, vecchi articoli su l'informazione - ildomani

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s