Prezzi in calo, ma aumentano Rc auto e carburanti

Il pianeta motori continua a viaggiare su frequenze differenti rispetto all’economia reale. E’ stato il primo a crollare sotto i colpi della crisi mondiale (petrolio a costo dimezzato e abisso per il mercato dell’auto) e adesso è sostanzialmente l’unico con un deciso segno “più” davanti. Studiando i dati del Comune sull’andamento dei prezzi a Bologna, è questo il fattore che salta agli occhi a causa della variazione maggiore. E il tutto avviene in un contesto economico che tende alla stabilità (analoga ad esempio è stata nei giorni scorsi l’analisi di Nomisma sull’andamento del mercato immobiliare). I numeri sono la prova di questa tendenza, sia rispetto a ottobre (-0,3%, variazione mensile), che allo stesso mese dello scorso anno (+0,2%, tasso tendenziale), ma anche rispetto agli ultimi due anni (+0,7%, tasso medio). Il terremoto finanziario sembrerebbe alle spalle, mentre oggi le variazioni somigliano a scosse di assestamento altalenanti piuttosto che orientate verso la ripresa. Cresce allora tutto il settore legato ai motori, mentre il maggior calo si verifica nei servizi ricettivi. Tra i due estremi, il capitolo alimentazione registra un leggero calo, come anche istruzione, comunicazioni, articoli e servizi per la casa. In leggero aumento la categoria beni e servizi, sia per il rincaro dell’oro che per l’aumento di servizi finanziari e professioni liberali. Costante nel breve, medio e lungo periodo anche l’aumento dei prezzi di bevande alcoliche e tabacchi (+0,1% rispetto a ottobre 2009 e +2,9% rispetto a un anno fa). Le cifre Tornando al pianeta motori, cresce del 3,9% il tasso mensile della benzina e del 4,5% quello del gasolio. Gli aumenti più significativi riguardano auto, motocicli e ciclomotori, biciclette, carburanti e autoscuole. In calo i ricambi ed accessori auto, i noleggi di veicoli ed i trasporti aerei. Il tasso tendenziale sale dal -2,9% fatto registrare lo scorso mese di ottobre al -0,2% di novembre. Va citato nonostante rientri statisticamente in un’altra categoria, anche il segmento delle assicurazioni per i mezzi di trasporto, anch’esso in aumento. Passando al settore alimentazione, frutta (-0,8%), carni e ortaggi (-0,4%) costano sostanzialmente di meno, mentre leggermente in aumento sono i prezzi di pane e cereali. In realtà però se si fa un bilancio complessivo degli ultimi due anni, tutto il ventaglio di prodotti legato all’alimentazione ha subito un progressivo incremento dei prezzi (+1,6%). Rallentano invece i prezzi legati al settore comunicazione, con diminuzioni nel segmento della telefonia e dei servizi annessi, mentre l’area cultura e spettacoli pare abbastanza stabile, tanto da far definire “nulla” la variazione mensile all’ufficio statistiche del Comune di Bologna. In calo anche il costo dei corsi informatici (-0,7% la variazione mensile). La variazione mensile più bassa è invece quella che tocca il settore turismo e il segno “meno” di fronte agli indici considerati è legato prevalentemente agli andamenti degli alberghi e degli altri servizi di alloggio (-3% su base mensile, appena lo 0,9% rispetto a novembre 2008). Non subisce variazioni consistenti neppure la cosiddetta inflazione strutturale, che riguarda il tasso medio dei prezzi al consumo per l’intera collettività. Quanto al tema della casa, da un lato l’aumento dei prodotti per la manutenzione, dall’altro la diminuzione dei servizi di riparazione e manutenzione, fanno risultare nullo il tasso mensile, ma determinando un incremento di quello annuo. Sostanziale stabilità anche per quanto riguarda il capitolo abbigliamento e calzature, come anche quello per spese sanitarie e servizi per la salute.

Leave a comment

Filed under letti sul web, vecchi articoli su l'informazione - ildomani

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s