Mercato immobiliare: così gli immobili a uso produttivo

Si nota una crescita dell’offerta degli immobili ad uso produttivo (fattore inedito), che per uffici e capannoni si affianca al calo della domanda, invece stabilizzatasi per i negozi. Quindi calano le vendite di uffici e capannoni e si stabilizzano quelle dei negozi. Passando all’argomento locazione, queste tipologie di immobili sostanzialmente fluttuano in un mercato stabilizzato, eccezion fatta per i capannoni i cui contratti di affitto sono in calo. Stazionaria la situazione riguardo alla tempistica per questa tipologia di immobili. Il calo infatti si era registrato un anno e mezzo fa, parallelamente all’inizio della crisi, visto il loro legame con il ciclo produttivo ed economico. Oggi servono 9 mesi per vendere un ufficio e 7,6 per un negozio, mentre per affittarli il tempo medio è di 6 mesi per entrambi. Sul fronte prezzi, il costo medio per la compravendita è di 2500 euro al metro quadro per un ufficio (4000 di pregio, 2100 in periferia), mentre si arriva a 2900 per un negozio (5000 di pregio, 2300 in periferia). La congiuntura negativa si traduce anche in un calo di rendimento per tutti e tre i tipi di immobili.

Leave a comment

Filed under letti sul web, vecchi articoli su l'informazione - ildomani

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s